• 25Aug

    La Native Instruments ha proprio creato un ‘mostro’ di emulazione con il suo B4, in grado di ingannare molti esperti suonatori del classico organo Hammond B3.
    Molti di questi ultimi se messi a confronto di 2 file audio, l’uno contenente la registrazione di un vero organo analogico e l’altro l’emulazione della Native Instruments, non hanno saputo distinguerli.
    Il processo di perfezionamento di questo software va avanti da molti anni ed i risultati sono ottimi proprio in virtù di una riscostruzione fino al minimo dettaglio di tutte le caratteristiche dell’organo originale, ma anche di un Harmonium e di un Farfisa. Insomma un pezzo di storia della musica a disposizione di tutti ad un prezzo tutto sommato modico!