• 22Jun

    Abbiamo già parlato in un precedente articolo di Reaper, un software che si può scaricare gratuitamente per prova, ma che poi se si intende usare professionalmente necessita dell’acquisto di una licenza.
    In questo articolo invece vi vogliamo indicare una opzione totalmente gratuita e di qualità più che dignitosa: si tratta di Audacity, interessantissimo programma open source, ciò il cui codice sorgente è pubblico, ed allo sviluppo del quale partecipano centinaia di programmatori di tutto il mondo.
    Audacity rappresenta una solida piattaforma per chi ha bisogno di eseguire operazioni semplici sull’audio, ma ha potenzialità per fare editing di tipo raffinato.
    Ovviamente gli effetti che vengono inseriti nel programma base sono piuttosto scarni (quasi al limite di essere inutilizzabili), ma è possibile accedere all’universo dei plugins VST grazie ad una espanzione del software.
    Uno dei punti di forza del programma è la semplicità di utilizzo, grazie anche ad un interfaccia molto intuitivo. Ci piaccino anche la possibilità di importare ‘raw data’ cioè dati audio non codificati ed inoltre la presenza di un ‘beat finder’, utile per trovare i transienti ed i pattern ritmici di una traccia audio.
    Provatelo e tenetelo sempre a portata di mano: è gratutito e funziona bene.