• 14Jul

    Gran parte dei chitarristi con un minimo di esperienza reagisce in maniera sconsiderata se viene loro proposto di non utilizzare il loro fidato amplificatore e di sostituirlo con una simulazione software.
    E bisogna dire che hanno ragione, perchè le differenze sono ancora molte, prima fra tutte il fatto che la combinazione tra circuitazione analogica lo sviluppo del suono in un determinato spazio fisico sono sempre un qualcosa di unico e particolare, che non può essere rimpiazzato da calcoli matematici. Detto in soldoni, ogni spazio fisico ha il suo suono che reagirà in maniera particolare col quello di un amplificatore: questa imprevedibilità è la bellezza che porta poi alla creazione di suoni nuovi ed originali.
    Esistono però tutta una serie di nuovi prodotti software in grado quantomeno di avvicinarsi a determinate timbriche di amplificator, ed in molto situazioni possono funzionare, specialmente quando utilizzati su strumenti ‘secondari’ del missaggio, non in primo piano.
    Tra queste merita una citazione il plugin Free Amp 3, totalmente gratuito e scaricabile da questo sito.
    Free Amp 3 è un plugin molto facile da utilizzare, grazie ad un interfaccia molto semplice, ma allo stesso tempo ricco di controlli.
    Il simulatore di amplificatori presenta una scelta tra 7 diversi modelli e tutta una serie di classici pedalini ad effetti dal tremolo, al delay, al flanger etc con cui un chitarrista può sbizzarrirsi.
    Inoltre è presente, vera chicca che da sola giustifica un test approfondito del programma, un Guitar Synth.
    Non stiamo scrivendo che Free Amp 3 può sostituire la vostra collezione di Marshall d’epoca, ma sicuramente in molte situazioni può tornare utilissimo: consigliato vivamente.