• 18Dec



    L’industria musicale sta conoscendo anni di grossi cambiamenti, con sfide importanti da affrontare un pò in tutti i campi. La digitalizzazione, la distribuzione online, la pirateria, sono elementi che hanno messo in dubbio le certezze assolute su cui tutta l’industria prima si era basata.
    Ma d’altro canto nascono anche tutta una serie di strumenti che essa può utilizzare a proprio vantaggio, come per esempio Next Big Sound una applicazione online che permette di visualizzare ed analizzare le tendenze alla popolarità di un artista, la sua eventuale crescita o calo di fama viene infatti espressa tramite una serie di parametri come per esempio il numero di fans sui più famosi social networks oppure il numero di volte in cui le loro canzoni vengono suonate su Last.fm.
    Ovviamente Next Big Sound non ha la pretesa di avere attendibilità totale, ma è sicuramente utilissimo per inquadrare, e mettere a confronto artisti anche molto diversi tra di loro.

  • 17Dec

    Fino a 10 anni i campionatori professionali ed affidabili esistevano solamente nel loro formato hardware e la maggior parte dei fonici in studio di registrazione storcevano il naso all’idea di un campionatore totalmente software, che potesse funzionare da solo all’interno di un compiuter. Oggi i gloriosi Akai, Ensoniq, Emu etc sono invece considerate reliquie del passato, anche grazie a programmi come Highlife, un plugin in formato VSTi, che offre tutte le classiche funzioni dei campionatori hardware, espandendole con possibilità che quelle macchine storiche non potevano neanche sognarsi. Highlife è totalmente gratuito da scaricare e da utilizzare, e presenta una serie di caratteristiche che lo rendono una potentissima workstation: effetti da applicare direttamente sui campioni, modulazioni e filtri, un modulo di amplificazione per cambiare le dinamiche del suono e moltissime altre funzioni che soltanto i suoi fratelli maggiori più costosi una volta potevano offrire. Ecco un effetto della rivoluzione digitale che non ci stancheremo mai di celebrare…

  • 16Dec

    Ogni tanto, tra la miriadi di sintetizzatori in formato VST che cercano di emulare strumenti hardware, ce n’è qualcuno che non si pone l’obiettivo dell’emulazione, ma di creare suoni nuovi, con timbriche originali ottenute tramite processi innovativi.
    Chimera è uno di essi, e nonostante sia scaricabile gratuitamente, offre una serie di possibilità di modellazione del suono che va oltre alcuni prodotti commerciali.
    La modellazione che Chimera utilizza è basata sulla generazione di rumore bianco, che attraverso una serie di filtri, permette di ottenere una vastissima gamma di suoni: da quelli più percussivi con un forte attacco a quelli di atmosfera. Insomma Chimera è un’altra aggiunta imperdibile per il vostro studio di registrazione virtuale.

  • 15Dec

    Volete sapere chi hanno campionato i Beastie Boys in studio di registrazione nella loro pluridecennale carriera? Oppure quali campioni dei Beatles sono stati utilizzati più spesso in canzoni di successo?
    Allora Whosampled.com fa al caso vostro. Si tratta di un grande archivio, in espansione grazie al contributo dei suoi utenti, di riferimenti a campionamenti famosi o meno. Una vera e propria miniera d’oro di informazioni che permettono di de-strutturare molte canzoni famose e capire da dove esse abbiano preso l’ispirazione.. ed anche qualcosa in più!

  • 14Dec

    Se avete bisogno di uno di quegli effetti da giradischi che si spegne gradatamente perchè manca la corrente allora Slower fa al caso vostro.
    Si tratta di un plugin in formato VST totalmente gratuito da scaricare, che permette la manipolazione della velocità di playback del vostro audio. Con Slower si possono creare una quantità di effetti grazie al comodissimo interfaccia grafico che permette di visualizzare e cambiare i settaggi in maniera molto inuitiva. Il plugin fornisce 16 presets utili come punti di partenza, ma il vero divertimento e la parte più interessante sta nelle sue possibilità creative, specialmente se esso viene applicato a singole tracce di un missaggio (per esempio rallentare la chiusura di una parte vocale o di una chitarra).

  • 11Dec

    Ecco un plugin in formato VST che può creare interessantissimi nuovi effetti da provare sia in studio di registrazione che durante performances dal vivo: stiamo parlando di Reversinator, scaricabile gratuitamente e che può vantare l’interfaccia più semplice del mondo: esso consiste soltanto di un tasto per attivarlo e disattivarlo.
    Niente di complicato quindi, ma una interessante aggiunta per i monenti in cui si voglia sperimentare col suono ed ottenere timbriche che richiamano alla mente la psichedelia o per effetti imprevisti.

  • 09Dec

    Sempre più spesso assistiamo a performance dal vivo in cui i musicisti sono supportati da computer portatili, sia per la generazione che per la gestione del suono, ma le applicazioni dedicate ai concerti non sono sicuramente numerose, se comparate a quelle da utilizzare in studio di registrazione.
    Così abbiamo scoperto con piacere che la Rekliner ha ideato una linea di plugins gratuiti, in formato VST, studiati appositamente per essere utilizzati durante le esibizioni live.
    Della collezione fa parte Loopy Llama, una buona emulazione dei pedalini di loop che permette di campionare fino a 60 secondi di suono, oltre che di manipolarlo in modi molto più raffinati dei pedalini. Oltre a Loopy Llama sono presenti anche Delay Llama e Tremollama, effetti di tremolo e delay, con possibilità di sincronizzazione via midi, ma anche via tastiera/mouse, molto utili.
    Tutto ciò che vi serve per sfruttare al massimo questa collezione di software durante le esibizioni dal vivo è un controller midi.

  • 04Dec

    Spitfish fa parte della collezione gratuita di plugins VST chiamata Fish Fillets, che sono tra i migliori disponibili per il download gratuito, e competono tranquillamente con il software professionale a pagamento.
    Questo plugin diminuisce in maniera drammatica le fastidiose sibilanti che alcune voci esibiscono, ma può anche essere utilizzato per esempio sui panoramici della batteria quando il batterista picchia troppo sui piatti.
    Oltre all’ottimo suono Spitfish è veramente facilissimo da utilizzare, in pochi secondi lo si setta sulla frequenza più fastidiosa tramite una manopola ed il gioco è fatto. Ve lo consigliamo vivamente assieme agli altri plugins del gruppo Fish Fillets.

  • 03Dec

    La Blue Cat Audio offre plugins in formati VST e RTAS di ottima qualità e ad un prezzo abbastanza contenuto, quello di cui parliamo oggi, lo Stereo Chorus è invece totalmente gratuito da scaricare ed utilizzare all’interno del vostro software di audio editing o mixing.
    La cosa che ci piace di più di questo plugin è l’estrema semplicità di utilizzo, che combinata con un suono più che rispettabile, offre una ottima combinazione.
    Abbiamo provato questo programma su molti strumenti e dove sembra eccellere è sui bassi e sulle voci, a cui è grado di dare quel tocco di tridimensionalità che solamente alcune classiche macchine analogiche sapevano fornire. Questo soprattutto grazie al controllo Stereo, che permette di giocare in modo più o meno sottile con la fase dei suoni.
    Insomma un plugin senza tanti fronzoli ma che in realtà permette un ampia gamma di effetti possibili e che vi consigliamo vivamente.

  • 01Dec

    Ci sono situazioni in studio di registrazione in cui la scintilla creativa ha bisogno di essere accesa sperimentando con suoni nuovi, che vanno in direzioni imprevedibili e che servono a dare un tocco in più alla musica cui si sta lavorando.
    In queste situazioni può essere utile provare timbri volutamente esagerati, che derivano da una combinazione di effetti anche casuale, e Glitch si muove proprio in questa direzione.
    L’interfaccia di questo plugin VST è già tutto un programma, con decine di comandi e svariati effetti che è possibile concatenare in modo da rendere praticamente irriconoscibili le vostre tracce audio. In fin dei conti non è proprio questo il modo di sperimentare suoni nuovi?
    Con una serie di effetti in sequenza che comprendono un Retrigger ed uno Stretcher, Glitch può veramente aiutarvi a svoltare l’arrangiamento di una canzone e creare sonorità totalmente uniche. Il plugin è scaricabile gratuitamente, ma se lo utilizzate spesso sarebbe giusto fare una donazione al suo creatore (trovate il tasto per donare con Paypal nella pagina di download)

« Previous Entries