• 03Dec



    La Blue Cat Audio offre plugins in formati VST e RTAS di ottima qualità e ad un prezzo abbastanza contenuto, quello di cui parliamo oggi, lo Stereo Chorus è invece totalmente gratuito da scaricare ed utilizzare all’interno del vostro software di audio editing o mixing.
    La cosa che ci piace di più di questo plugin è l’estrema semplicità di utilizzo, che combinata con un suono più che rispettabile, offre una ottima combinazione.
    Abbiamo provato questo programma su molti strumenti e dove sembra eccellere è sui bassi e sulle voci, a cui è grado di dare quel tocco di tridimensionalità che solamente alcune classiche macchine analogiche sapevano fornire. Questo soprattutto grazie al controllo Stereo, che permette di giocare in modo più o meno sottile con la fase dei suoni.
    Insomma un plugin senza tanti fronzoli ma che in realtà permette un ampia gamma di effetti possibili e che vi consigliamo vivamente.

  • 02Dec

    Una delle domande che più spesso si pongono i possessori di home-studio riguarda quali microfoni convenga comprare nella infinità di scelte che il mercato offre, con prodotti di tutti i tipi e di tutti i prezzi e pubblicità spesso ingannevoli.
    Abbiamo già in passato presentato vari modelli di microfoni classici su cui puntare per avere la più vasta scelta di ‘colori’ possibili, partendo dallo Shure SM57, continuando con l’AGK 414 e con il Royer R121 tra gli altri.
    Ebbene nel ristretto gruppo dei microfoni per il cui acquisto non ci si deve svenare, e che allo stesso tempo offrono prestazioni professionali, possiamo tranquillamente aggiungere l’Audio Technica AT4033a.
    Questo modello è reperibile sul mercato di seconda mano a cifre attorno ai 200/300 euro, e se in buono stato rappresenta un sicuro investimento di cui non vi pentirete.
    L’AT4033a deriva direttamente dal suo predecessore AT4033, al quale è praticamente identico come suono, con qualche miglioria nella circuitazione e nella sospensione della capsula.
    Tanto per sottolinearne la qualità ne ricordiamo il prezzo di vendita originale del 1996: l’equivalente di 1000 euro dell’epoca.
    Il suono del AT4033a presenta caratteristiche sia di ‘calore’ (inteso come presenza di frequenze basse) sia di definizione delle frequenze alte. Insomma un suono aperto, ideale per registrate voci o strumenti che devono stare in primo piano nel missaggio.
    Non si tratta di un microfono ‘trasparente’, nel senso che offre una forte colorazione del suono, una risposta in frequenza tipica che può funzionare bene su un certo tipo di voci e male su altre.
    Il microfono offre un un filtro passa alto che taglia 12db alla frequenza di 80hz e di un pad per ridurre il segnale di 10db, ed un solo tipo di pattern a cardioide. Ed è probabilmente proprio questa limitazione del pattern a tenerne così basso il prezzo, perchè sicuramente l’AT4033a suona come un microfono a condensatore di fascia di prezzo superiore.

  • 01Dec

    Ci sono situazioni in studio di registrazione in cui la scintilla creativa ha bisogno di essere accesa sperimentando con suoni nuovi, che vanno in direzioni imprevedibili e che servono a dare un tocco in più alla musica cui si sta lavorando.
    In queste situazioni può essere utile provare timbri volutamente esagerati, che derivano da una combinazione di effetti anche casuale, e Glitch si muove proprio in questa direzione.
    L’interfaccia di questo plugin VST è già tutto un programma, con decine di comandi e svariati effetti che è possibile concatenare in modo da rendere praticamente irriconoscibili le vostre tracce audio. In fin dei conti non è proprio questo il modo di sperimentare suoni nuovi?
    Con una serie di effetti in sequenza che comprendono un Retrigger ed uno Stretcher, Glitch può veramente aiutarvi a svoltare l’arrangiamento di una canzone e creare sonorità totalmente uniche. Il plugin è scaricabile gratuitamente, ma se lo utilizzate spesso sarebbe giusto fare una donazione al suo creatore (trovate il tasto per donare con Paypal nella pagina di download)

   Next Entries »